Arceria

CORSO DIDATTICA BASE TIRO CON L’ARCO STORICO MEDIOEVALE

Seguire con lo sguardo il volo di una freccia lungo la sua traiettoria, sentire il fruscio delle penne che fendono

l’aria ed assaporare con soddisfazioneil rumore secco provocato dalla punta che impatta sul bersaglio
è una sensazione straordinaria per quelli come noi che praticano il tiro con l’arco storico una sensazione talmente bella
che viene voglia di trasmetterla a quante più persone possibili.

Il  gruppo di arcieri storici medievali , della Comapgnia d’ Arme Sancto Eramo  iscritta all’associazione sport nazionali , è molto attivo nel circuito delle gare storiche e nella didattica del tiro con l’arco tradizionale fattispecie nella disciplina del Tiro Istintivo e Venatorio. Il Corso di Avviamento al Tiro Istintivo medioevale ha lo scopo di fornire le basi per un corretto e sicuro uso dell’arco e delle frecce. 

Il corso si svolge presso il nostro campo base a torvaianica in Norcia 5 , da giugno a settembre , prosegue durante tutto il periodo con iniziative presso le nostre succursali , e la didattica continua durante l anno anche nel corso delle attività di rievocazione storica o sportive .

Nella pratica del tiro con l’arco storico vengono infatti esaltate le capacità fisiche dell’arciere
perché contrariamente al tiro con l’arco moderno nessun tipo di aiuto derivante dalla tecnologia viene considerato.
Materiali come : fibra di vetro, alluminio e carbonio utilizzati nella costruzione degli archi odierni, congegni sofisticati come
mirini, diottre, silenziatori e stabilizzatori che facilitano la vita dell’arciere moderno, non esistono in questa disciplina.

Il materiale didattico (archi, frecce e materiale didattico) è fornito dalla Scuola. Il materiale didattico deve essere riconsegnato all’addetto al termine di ogni lezione. 

Nel tiro istintivo occorre tenere la mente sgombra da ogni tipo di calcolo, il cervello si deve svuotare da ogni pensiero
non si mira, non si guarda né ,la freccia, né l’arco, ma si guarda solo il bersaglio
mai collimare la punta della freccia sul bersaglio, né utilizzare alcun tipo di riferimento.
Occorre pertanto impadronirsi di questa tecnica mentale che consente di mettere a fuoco esclusivamente l’oggetto da colpire
se tale azione viene eseguita correttamente tutto ciò che sta intorno al bersaglio assume un aspetto sfocato e si
otterrà la percezione  sicura che la freccia impatterà proprio nel punto che abbiamo inquadrato.
 
Molti dichiarano di tirare istintivamente, ma in realtà la maggior parte degli arcieri che utilizzano archi storici, eseguono
tiri mirati, perché non è semplice assimilare questo antico gesto.
Occorrono lunghi periodi di allenamento per ottenere prestazioni degne di nota, ma una volta appresa
ed applicata la tecnica del tiro istintivo risulterà difficile sbagliare è un percorso individuale che chiama in gioco però
oltre alla capacità della mente, anche la forza fisica.
La predisposizione individuale è un fattore che conta, ma se si desidera diventare bravi arcieri non esiste altra strada che
un duro e continuo allenamento per migliorare le capacità mentali e fisiche.

L attivià si completa con la partecipazione a tornei storico/medievali