La Perdonanza Celestiniana edizione 2015 l’ Aquila

La Perdonanza Celestiniana è una rievocazione storico-religiosa che si tiene annualmente a L’Aquila il 28 e 29 agosto; in essa si rinnova il rito dell’indulgenza plenaria perpetua che papa Celestino V (1210 ca. – 1296) concesse a tutti i fedeli il giorno della sua incoronazione a pontefice.

img-20150906-wa0000 img-20150905-wa0002

 

 

La Compagnia d’Arme Sancto Eramo partecipa all evento 2015 con gli Uomini d ‘Arme Citta de L’Aquila 

I fatti storici che andiamo a rievocare : 

Prima di essere eletto papa con il nome di Celestino V, Pietro Angeleri aveva trascorso molti anni nella vita eremitica in una grotta sul monte Morrone, sopra Sulmona; per questo dai suoi devoti era anche chiamato Pietro del Morrone.
Il 5 luglio 1294 venne eletto pontefice dal conclave riunito a Perugia. Quello stesso giorno, dall’Eremo di Sant’Onofrio al Morrone, Pietro, a dorso di una mula e avendo come palafrenieri re Carlo II d’Angiò e suo figlio Carlo Martello, si mise in cammino, attraversando le località di Sulmona, Pratola Peligna e Castelvecchio Subequo e giungendo a L’Aquila; lo accompagnava anche il cardinale Pietro Colonna.

2016-26-1-19-15-33 2016-26-1-18-17-05

 

Il 29 agosto 1294 fu incoronato pontefice nella Basilica di Santa Maria di Collemaggio, costruita per sua stessa volontà e consacrata nel 1288. Alla cerimonia solenne parteciparono, i due reali sopra ricordati, cardinali e nobili, ma soprattutto un immenso popolo. A tutti Celestino V concesse l’indulgenza plenaria, purché confessato e comunicato e avesse visitato la Basilica, dai vespri del 28 a quelli del 29 agosto.

L’evento è precursore del Giubileo che venne istituito poi da Bonifacio VIII nel 1300. Fino ad allora l’indulgenza plenaria era stata concessa solo a favore dei crociati in partenza per la Terra Santa e ai pellegrini che si recavano alla Porziuncola di Assisi.

img-20150826-wa0005

 

 

Il 29 settembre la cancelleria pontificia formalizzò la concessione di Celestino V con l’emanazione di una Bolla; questa venne affidata all’autorità civile della città, che ne garantì la conservazione, avocando a sé anche il diritto sulla cerimonia del Perdono, alla quale le autorità religiose erano invitate solo a partecipare.

 

 

In quest’ ambito la Compagnia d’Arme Sancto Eramo , partecipa al corteo rievocativo e si dedica alle dimostrazioni di combattimento secondo il codice I-33 , spada e scudo e ricrea l atmosfera medievale nel centro storico con l allestimento del campo medievale e con spettacoli d arte recitativa , con la partecipazione di Pietro Beccantini ovvero Pietro lo Giullare

11201809_10207927162445481_1120150804258249791_n img-20150824-wa0039 

Posted in Eventi di Rievocazione Storica / Tornei storico- rievocativi and tagged , , , , , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.